L’ultimo crollo di Crypto lascia gli scommettitori contusi e disorientati

Di Tom Wilson, Elizabeth Howcroft, Nupur Anand e Ece Toksabay...

Di Tom Wilson, Elizabeth Howcroft, Nupur Anand e Ece Toksabay

LONDRA/MUMBAI/ANKARA – Per Jeremy Fong, il prestatore di criptovalute statunitense Celsius era il luogo ideale per mettere da parte i suoi averi in valuta digitale e guadagnare un po’ di denaro da spendere dai suoi tassi di interesse a due cifre lungo la strada.

“Probabilmente guadagnavo $ 100 a settimana”, in siti come Celsius, ha detto Fong, un lavoratore aerospaziale civile di 29 anni che vive nella città di Derby, nel centro dell’Inghilterra. “Questo copriva i miei generi alimentari.”

Ora, però, la criptovaluta di Fong – circa un quarto del suo portafoglio – è bloccata a Celsius.

Il prestatore di criptovalute con sede nel New Jersey ha congelato i prelievi per i suoi 1,7 milioni di clienti la scorsa settimana, citando condizioni di mercato “estreme”, stimolando una svendita che ha cancellato centinaia di miliardi di dollari dal valore cartaceo delle criptovalute a livello globale.

Le partecipazioni in criptovalute a lungo termine di Fong sono ora in calo di circa il 30%. “Sicuramente in una posizione molto scomoda”, ha detto a Reuters. “Il mio primo istinto è solo quello di ritirare tutto”, ha detto da Celsius.

L’esplosione di Celsius ha fatto seguito al crollo di altri due importanti token il mese scorso che ha scosso un settore delle criptovalute già sotto pressione poiché l’inflazione impennata e l’aumento dei tassi di interesse hanno spinto a fuggire dalle azioni e da altri asset ad alto rischio.

Bitcoin è sceso sotto i 20.000$ il 18 giugno per la prima volta da dicembre 2020. Quest’anno è crollato di circa il 60%. Il mercato globale delle criptovalute è crollato a circa $ 900 miliardi, in calo rispetto al record di $ 3 trilioni di novembre.

La caduta ha lasciato i singoli investitori di tutto il mondo sconvolti e sconcertati. Molti sono arrabbiati con Celsius. Altri giurano di non investire mai più in criptovalute. Alcuni, come Fong, vogliono un maggiore controllo del settore a ruota libera.

Susannah Streeter, analista di Hargreaves Lansdown, ha paragonato le turbolenze al crollo delle azioni delle dotcom all’inizio degli anni 2000, con la tecnologia e il capitale a basso costo che facilitano l’accesso alle criptovalute per i singoli investitori.

“Abbiamo questa collisione tra tecnologia degli smartphone, app di trading, denaro a buon mercato e una risorsa altamente speculativa”, ha affermato. “Ecco perché hai visto un aumento e una caduta fulminei.”

Grafico: Crumbling Crypto – https://graphics.migration.com/FINTECH-CRYPTO/jnpweoxxxpw/chart.png

‘PACING NEL BUIO ALLE 2 AM’

I prestatori di criptovalute, come Celsius, offrono tassi di interesse elevati agli investitori, per lo più privati, che depositano le loro monete su questi siti. Questi prestatori, per lo più non regolamentati, investono quindi depositi nel mercato delle criptovalute all’ingrosso.

I problemi di Celsius sembrano essere legati ai suoi investimenti in criptovalute all’ingrosso. Poiché questi investimenti si sono inaspriti, la società non è stata in grado di soddisfare i riscatti dei clienti dagli investitori nel più ampio crollo del mercato delle criptovalute.

Il blocco del riscatto a Celsius è stato simile a una piccola banca che ha chiuso i battenti. Ma una banca tradizionale, controllata dalle autorità di regolamentazione, avrebbe una qualche forma di protezione per i depositanti.

Uno di quelli colpiti dal congelamento di Celsius è stato Alisha Gee, 38 anni, in Pennsylvania.

Gee ha investito “fino all’ultimo bit” dei suoi assegni in criptovalute dal 2018, che si sono accumulati in una somma a cinque cifre. Ha $ 30.000 di depositi presso Celsius – parte delle sue partecipazioni complessive in criptovalute – guadagnando i suoi interessi di $ 40- $ 100 a settimana, che sperava l’avrebbero aiutata a pagare il mutuo.

Poco più di una settimana fa, Gee ha ricevuto un’e-mail da Celsius dicendo che non poteva effettuare prelievi. “Stavo camminando nel buio alle 2 del mattino, solo avanti e indietro”, ha detto.

“Ho creduto nella compagnia”, ha detto Gee. “Non mi fa sentire bene perdere $ 30.000, soprattutto che avrei potuto mettere per il mio mutuo”.

Gee ha detto che avrebbe continuato a utilizzare Celsius, dicendo che era “fedele” all’azienda e non aveva avuto problemi prima.

Il CEO di Celsius, Alex Mashinsky, ha twittato il 15 giugno che la società “lavorava senza sosta”, ma ha fornito pochi dettagli su come o quando sarebbero ripresi i prelievi. Celsius ha dichiarato lunedì che mirava a “stabilizzare la nostra liquidità e le nostre operazioni”.

GUARNIZIONI

Per alcuni, l’entusiasmo per le criptovalute è immutato.

“Ho visto più cicli di mercato ribassista ormai, quindi sto evitando qualsiasi reazione istintiva”, ha affermato Sumnesh Salodkar, 23 anni, a Mumbai, le cui partecipazioni in criptovalute sono in calo ma ancora in territorio positivo.

Per altri, gli avvertimenti delle autorità di regolamentazione di tutto il mondo sui rischi di dilettarsi con le criptovalute sono diventati realtà.

Halil Ibrahim Gocer, un 21enne nella capitale turca Ankara, ha affermato che gli investimenti in criptovalute di suo padre di $ 5.000 sono crollati a $ 600 da quando lo ha introdotto alle criptovalute.

“La conoscenza può portarti così lontano solo nelle criptovalute”, ha detto Gocer. “La fortuna è ciò che conta”.

Un altro investitore, un lavoratore IT di 32 anni a Mumbai, ha affermato di aver versato tre quarti dei suoi risparmi – diverse centinaia di dollari – in criptovalute. Il suo valore è crollato di circa il 70%-80%.

“Questo sarà il mio ultimo investimento in criptovalute”, ha detto, chiedendo l’anonimato.

Le autorità di regolamentazione nei paesi di tutto il mondo hanno elaborato come costruire guardrail crittografici in grado di proteggere gli investitori e smorzare i rischi per una più ampia stabilità finanziaria.

Le turbolenze del mercato delle criptovalute innescate da Celsius evidenziano la “necessità urgente” di regole sulle criptovalute, ha affermato la scorsa settimana un funzionario del Tesoro degli Stati Uniti.

Fong, l’investitore britannico che ha perso l’accesso alla sua criptovaluta a Celsius, vuole che le cose cambino.

“Un po’ di regolamentazione sarebbe bene, in sostanza. Ma poi penso che sia un equilibrio”, ha detto. “Se non vuoi troppa regolamentazione, questo è quello che ottieni”, ha detto.

Source: https://www.euronews.com/next/2022/06/21/fintech-crypto-retail

Like this post? Please share to your friends:
Crypto Truth